Il quotidiano online di tutti gli italiani






la tua e-mail per ricevere le notizie  più importanti
Tuo Nome :
Tua E-mail :
 
Dopo la batosta elettorale del PdL, si andrà al voto anticipato?
Sì, ne sono certo
No, si arriverà al 2013
Si vota entro l'anno prossimo
La politica mi ha stufato...
Home / Italiani all' estero / Italiani all'estero, "Italian women in the world" presenta a Bologna il premio all'eccellenza italiana nel mondo
Thu, 15 Jul 2010 17:50:00

Italiani all'estero, "Italian women in the world" presenta a Bologna il premio all'eccellenza italiana nel mondo




Gli italiani eccellenti all’estero sono artisti, ricercatori, imprenditori, giornalisti di origine italiana che hanno avuto successo all’estero, ma poco conosciuti in Italia

ItaliachiamaItalia





Italiani all'estero: altre notizie

Si terrà il 17 settembre a Bologna la conferenza stampa di presentazione della cerimonia di premiazione del "Globo Tricolore", in programma il 18 a Palazzo Re Enzo. L’evento si svolge con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Gli italiani eccellenti all’estero sono artisti, ricercatori, imprenditori, giornalisti di origine italiana che hanno avuto successo all’estero, ma poco conosciuti in Italia. Per questo "Italian Women in the World" riconosce loro il "Globo Tricolore".

Tra i protagonisti di origine italiana: dagli Stati Uniti, la cantante internazionale Romina Arena, che a soli trenta anni ha già conquistato il mondo; e, dal Sudafrica, Debora Patta, reporter cara a Mandela. I nomi sono stati resi dal presidente, Patrizia Angelini.

Nello specifico, Romina Arena ha venduto oltre quattro milioni di dischi in tutto il mondo ed è disco d'oro per la carriera a Los Angeles. Ha cantato con artisti del calibro di Celine Dion, Lionel Richie, Alessandro Safina, Brian Wilson, Al Martino, Lou Rawls. Ha ricevuto la prestigiosa Gold Orb Medal dai Giochi Olimpici Delle Arti, come premio alla carriera. È stata premiata come cittadina globale dalle Nazioni Unite per aver aiutato i bambini di Haiti ed è stata onorata dalla Croce Rossa Internazionale per il contributo umanitario reso durante il terremoto in Abruzzo. Romina ha origini siciliane, ma ha vissuto tutta la sua vita tra l'Australia e gli Stati Uniti, creando un nuovo genere, la Pop Opera, fusione tra musica Pop e classica.

Debora Patta, d’altro canto, rappresenta oggi in Sudafrica un esempio di lotta al razzismo e alla corruzione: la sua dura presa di posizione contro il regime di segregazione razziale è una delle ragioni per le quali è una giornalista molto rispettata e una delle più apprezzate da Nelson Mandela. Nel corso della sua carriera, ha seguito le storie di violenza nelle township sudafricane tra la fine degli anni ‘80 e l’inizio degli anni ‘90, la guerra in Iraq, la liberazione e l’elezione di Nelson Mandela, la morte della Principessa Diana, gli attacchi dell’11 settembre, la campagna elettorale di Obama, e gli eventi più rilevanti della storia sudafricana di questi ultimi 20 anni.

La sua trasmissione alla radio 702 di Johannesburg, come pure il programma televisivo da lei condotto, 3rd Degree, si sono rivelati un autentico successo. La sua carriera, tuttavia, non è stata priva di
ostacoli: è stata in prigione senza processo, ed è stata spesso il bersaglio di aspre critiche. 3rd Degree è la trasmissione di giornalismo investigativo più seguita in Sudafrica.

È co-autrice di due libri, Baby Micaela e One Step Behind Mandela. Ha vinto diversi premi, tra cui "Vodacom Media Woman of the Year" nel 2009, "Checkers Consumer Journalist of the Year" e "MTN’s Ten Most Remarkable Women in South Africa" nel 2004, ed è onorata di aver vinto il premio "Globo Tricolore 2010", che ritirerà personalmente il 18 settembre a Bologna.

L’evento sarà trasmesso in diretta televisiva via streaming da ItalicaTv in modo da consentire a tutti gli italiani nel mondo di poter fruire dell’evento. La serata si aprirà con l’omaggio di "Looking for Angelina", pellicola del regista italo-canadese, Sergio Navarretta che racconta la storia vera di Angelina Napolitano, donna italiana emigrata in Canada agli inizi del 1900. Il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna introdurrà musicalmente i racconti delle storie di successo dei sette connazionali. I protagonisti proporranno infatti, attraverso contributi video, i ricordi delle proprie storie all’estero.

Sul palco anche riconoscimenti fuori-concorso che riceveranno la targa "IWW-125 anni". In particolare, il "Premio scrittura-fotografia-regia 2010" andrà al giovane bolognese Matteo Vicino, autore controcorrente che collabora con la Polizia di Stato e il Ministero dell'Interno per combattere le morti sulle strade nell'ambito del "Progetto Icaro". Attualmente, Vicino sta dirigendo il film "Young Europe", progetto che coinvolge 14 Paesi europei e che per l'Italia sarà rappresentato da Bologna e Roma.

La manifestazione si concluderà con un omaggio esclusivo dedicato alla eno-gastronomia italiana famosa in tutto il mondo. Il "Globo tricolore" è un Premio in formato televisivo e editoriale: nel corso del Premio, sarà presentata, in collaborazione con la Camera di Commercio Italia-Brasile, l’Istituto Italiano di cultura ed il Collegio Dante Alighieri di San Paolo, la III edizione "Italia - Brasile 2011" per il lancio del nuovo progetto "Cultura e impresa italiana in Brasile".

Sarà inoltre presentato ufficialmente il nuovo-export de "Il matrimonio all’italiana". Obiettivo del Premio, promuovere il ruolo dei connazionali e degli italiani che operano sul mercato estero, attraverso la divulgazione di casi di successo personale e dare rilievo aggiunto all’impegno culturale ed imprenditoriale. Il riconoscimento è riservato ai connazionali (residenti all’estero od oriundi), agli italiani che operano "da e per l’estero", ai figli e discendenti di connazionali all’estero.

Alla giuria d’onore 2010, coordinata dalla Responsabile Eventi Unioncamere Emilia-Romagna, Lorenza Maccaferri e presieduta dalla Fondatrice IWW, Patrizia Angelini, hanno presenziato: Benedetta Rasponi (presidente reg. Cna Impresa Donna Emilia Romagna); Pina Costa (responsabile Area Promozione, Comunicazione e Sviluppo, Assocamerestero); Silvia Bartolini (presidente della Consulta Emiliano Romagnoli nel mondo); Mary Mancinelli (Pari Opportunità Regione Umbria), Anna Ventinelli (Scienze del linguaggio Ca’ Foscari Venezia):

Ombretta Guerri (Assessore Promozione Territorio Comune di Maranello), Renata Ortolani (giornalista "Il Resto del Carlino"), Giuseppe Sangiorgi (Responsabile Ufficio Stampa Unioncamere E.R), Paola Morselli (vice presidente Confesercenti Bologna), Massimo Salmucci (PLANNERS International Group), Liviana Zanetti e Daniela Camboni (presidente e ufficio stampa APT Servizi).


ItaliachiamaItalia


















































© 2006 Italia chiama Italia. Tutti i diritti sono riservati.